Morire Oggi, riflessioni e impegno per la vita

Don Pierluigi di PiazzaVi proponiamo due incontri con don Pierluigi di Piazza, fondatore del Centro di Accoglienza Ernesto Balducci di Zugliano, per riflettere su un tema che può mettere in difficoltà, sicuramente  diverso da tutti gli argomenti che abbiamo proposto fino ad oggi, ma che in qualche momento ha certamente toccato e continua a toccare tutti noi in prima persona.

  • Martedì 29 ottobre 2013: riflessione sulla percezione dell’esperienza della morte nella vita personale e sociale nella nostra comunità e nel mondo.
  • Giovedì 7 novembre 2013: riflessione sull’approfondimento dell’esperienza della morte nelle relazioni, nella posizione di chi si dice non credente e di chi si dice credente.

Le due serate si terranno presso l’auditorium della Biblioteca Civica di San Giorgio della Richinvelda alle ore 20:30.

E’ disponibile la locandina degli incontri in formato PDF.

Il relatore

Don Pierluigi Di Piazza ha conseguito, nel 1973, la licenza in Teologia all’Università San Tommaso d’Aquino, a Roma, dove si è laureato nel 1994 con la tesi “Morire nella città secolare: riflessioni teologiche in prospettiva pastorale”.

Ordinato sacerdote nel 1975, è da sempre impegnato nella diffusione della cultura della pace, della non violenza e della solidarietà.

E’ parroco di Zugliano (UD) dove, nel 1989, ha fondato un Centro di accoglienza per immigrati, profughi e rifugiati politici intitolato a padre Ernesto Balducci, del quale è direttore e instancabile animatore e a cui è stato assegnato dal Club UNESCO di Udine nel dicembre del 2003 il premio “Udine città della pace”.

Ringraziamenti

Gli incontri sono organizzati in collaborazione con il Circolo Culturale e Ricreativo di Pozzo e con la Pro Loco di San Giorgio della Richinvelda, con il supporto delle parrocchie della Richinvelda e della Biblioteca Civica di San Giorgio e con il patrocinio del Comune di San Giorgio della Richinvelda.

Ringraziamo infine Credima e Friulovest Banca per il sostegno che ci hanno dato in questa ed in altre occasioni.