“Facciamo… il nido?” a Spilimbergo

Facciamo... il nidoIl nostro gruppo collabora con il comune di Spilimbergo per il progetto “Facciamo… il nido?” nuove forme di servizi educativi per la prima infanzia, mirato alla promozione anche sul nostro territorio della creazione di una rete di nidi familiari (tagesmutter).

Siete tutti invitati alla presentazione del progetto giovedì 6 giugno 2013 alle ore 20.30   presso la Sala “Il Caseificio” in via Richelda a Spilimbergo, maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Spilimbergo, ed è possibile scaricare la locandina da questo link,

“Lavori in corso” 2013

Lavori in corso 2013Per il secondo anno la provincia di Pordenone propone agli studenti dai 16 ai 25 anni di svolgere un periodo di lavoro, regolarmente retribuito, durante l’estate, svolgendo attività come lavori di giardinaggio, pulizia, manutenzione di edifici, strade, parchi, monumenti.

Iscrizione esclusivamente online il giorno  31 maggio dalle 17 alle 18  sul sito www.lavoriincorso.provincia.pordenone.it qui è possibile scaricare la locandina dell’iniziativa.

Io Credo – Dialogo tra un’atea e un prete

sorsi di paroleMartedì 28 maggio, presso il ristorante “Al Posta” di Casarsa della Delizia Don Pierluigi Di Piazza e Margherita Hack (presente in videoconferenza) presentano il libro scritto a quattro mani in cui si congrontanu su temi come fede,  politica, impegno civile, temi sociali e ambientali. Continua a leggere

Lui e Lei

L’unità pastorale delle parrocchie di Provesano-Cosa, Pozzo-Aurava, San Giorgio della Richivelda, Domanins, Rauscedo, San Martino al Tagliamento, Arzene, San Lorenzo e Valvasone propone per il giorno 9 dicembre, alle ore 20.30 a Valvasone (ex convento) un serata di dialogo tra giovani sul tema “Lui – Lei: Questa non è una storia d’amore“.

Continua a leggere

Immaginario scientifico: “Educando s’impara”

L’immaginario scientifico di Torre di Pordenone propone nei mesi di novembre e dicembre una serie di attività, rivolte soprattutto ai genitori, ma aperte a tutti coloro che sono interessati, per scoprire un altro modo di avvicinarsi al sapere e imparare a conoscere meglio i propri figli.
Continua a leggere