Mostra fotografica “Emozioni silenziose” di Lorenzo Tomada

“Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce.”

(Lev Tolstoj, Anna Karenina).

 

Emozioni silenziose

Il gruppo genitori “Insieme per Crescere” ha scelto quest’annotazione, posta da Lorenzo in una sua fotografia, per sintetizzare lo stile di vita che ha orientato le sue scelte. Abbiamo incontrato Lorenzo nel 2002 e, insieme ad altri genitori, ci siamo riuniti con il proposito di promuovere iniziative educative di autoformazione. Era così nata una sincera amicizia che ci aveva portati a lavorare assieme per attività di carattere sociale.

Lorenzo Tomada (Udine, Ottobre 1966 – San Giorgio della Richinvelda, Aprile 2015) era sposato e aveva due figli. Laureatosi in Scienze dell’informazione, aveva poi conseguito la Laurea specialistica in informatica e lavorava presso la COGITO Srl, società che opera in ambito informatico con sede a Tavagnacco (UD). Lorenzo era molto attivo in ambito sociale e faceva parte di gruppi e associazioni alle quali offriva generosamente le sue competenze.

Nel ricordare il primo anniversario della sua scomparsa abbiamo pensato di presentare quella che era una sua grande passione: la fotografia. I suoi scatti ci parlano di lui e le sue istantanee, conservate nel suo computer, sono ancora visibili sui social media che Lorenzo seguiva con frequenza, trascrivendo puntualmente i propri interessi. Lorenzo non era un fotografo professionista: per lui la fotografia era un modo personale di vedere la realtà, cogliendone aspetti fuggevoli o poco evidenti, e di cercare di avvicinarsi ad essa anche attraverso composizioni particolari o l’esplorazione di piccoli dettagli.

 

Volantino

 

Locandina

 

Foto inaugurazione

Le navi sono più sicure in porto…

“Le navi sono più sicure in porto…
ma sono fatte per navigare in mare aperto”
Riflessioni per favorire la crescita e
l’autonomia dei figli tardo adolescenti…
prima che sia troppo tardi!

Auditorium di San Giorgio della Richinvelda
Giovedì 29 ottobre 2015 ore 20,30 

Relatore: dott.ssa Sonia Marcon
(psicologa, psicoterapeuta e docente IUSVE di Mestre, collaboratrice IRIPES di Pordenone)

L’adolescenza è una meravigliosa età della vita che si sa quando inizia ma non quando finisce, visto che tanti sono i criteri che ne dovrebbero decretare la conclusione. Sono criteri che riguardano la crescita fisica (maturazione), psicologica (maturità e responsabilità), relazionale (autonomia e indipendenza) e sociale (progetto professionale). Diventare grandi non è questione di età ma di adultità ovvero di riconoscere che si è in grado di badare a se stessi e non si ha più bisogno di mamma o papà, se non in casi eccezionali. Si tratta di un’autonomia cognitiva, emotiva ed affettiva, esecutiva ed economica. Questo traguardo non è sempre così facile e indolore da raggiungere, proprio come navigare in mare aperto può significare il dover affrontare burrasche e tempeste. Tuttavia, lo scopo ultimo dell’educazione è proprio quello di aiutare i figli a staccarsi e a prendere il largo nel miglior modo possibile. Durante l’incontro saranno analizzati i motivi sociologici, psicologici e relazionali che favoriscono la dipendenza e alcune strategie che, al contrario, favoriscono l’autonomia e l’indipendenza.

Una serata diversa…

Ancora una volta vogliamo proporre qualcosa di diverso dalle nostre solite attività… vogliamo continuare a proporre i temi a noi cari del dialogo tra genitori e figli, ma vogliamo farlo in modo diverso dai soliti corsi o incontri, in modo divertente (speriamo) ma non per questo meno efficace.

Per questo motivo siamo orgogliosi in invitarvi il 31 gennaio alle ore 20.30 presso il teatro”Don Bosco” a Rauscedo per una serata in compagnia dei Papu, per rilassarci e divertirci senza per questo smettere di pensare.

Morire Oggi, riflessioni e impegno per la vita

Don Pierluigi di PiazzaVi proponiamo due incontri con don Pierluigi di Piazza, fondatore del Centro di Accoglienza Ernesto Balducci di Zugliano, per riflettere su un tema che può mettere in difficoltà, sicuramente  diverso da tutti gli argomenti che abbiamo proposto fino ad oggi, ma che in qualche momento ha certamente toccato e continua a toccare tutti noi in prima persona. Continua a leggere

“Facciamo… il nido?” a Spilimbergo

Facciamo... il nidoIl nostro gruppo collabora con il comune di Spilimbergo per il progetto “Facciamo… il nido?” nuove forme di servizi educativi per la prima infanzia, mirato alla promozione anche sul nostro territorio della creazione di una rete di nidi familiari (tagesmutter).

Siete tutti invitati alla presentazione del progetto giovedì 6 giugno 2013 alle ore 20.30   presso la Sala “Il Caseificio” in via Richelda a Spilimbergo, maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Spilimbergo, ed è possibile scaricare la locandina da questo link,

“Lavori in corso” 2013

Lavori in corso 2013Per il secondo anno la provincia di Pordenone propone agli studenti dai 16 ai 25 anni di svolgere un periodo di lavoro, regolarmente retribuito, durante l’estate, svolgendo attività come lavori di giardinaggio, pulizia, manutenzione di edifici, strade, parchi, monumenti.

Iscrizione esclusivamente online il giorno  31 maggio dalle 17 alle 18  sul sito www.lavoriincorso.provincia.pordenone.it qui è possibile scaricare la locandina dell’iniziativa.

Io Credo – Dialogo tra un’atea e un prete

sorsi di paroleMartedì 28 maggio, presso il ristorante “Al Posta” di Casarsa della Delizia Don Pierluigi Di Piazza e Margherita Hack (presente in videoconferenza) presentano il libro scritto a quattro mani in cui si congrontanu su temi come fede,  politica, impegno civile, temi sociali e ambientali. Continua a leggere

Le nostre prossime proposte

genitori e figliLa nostra attività continua come programmato e dopo l’incontro con Margherita Hack proponiamo unciclo di due serate più “in tema” con la nostra consueta attività.

Il 15 ed il 22 gennaio 2013 parlleremo di educazione e di scuola in due incontri con Ernesto Gianoli, docente di psicologia Clinica.

La serata del 15 gennaio avrà come tema “Educare al coraggio per guardare al futuro”, mentre il 22 gennaio il tema dell’incontro sarà “Scuola e famiglia, un progetto in sintonia“. Continua a leggere

Margherita Hack: un successo oltre ogni previsione

Dopo due settimane dal pomeriggio passato con Margherita Hack, la soddisfazione per la riuscita dell’incontro è ancora ben presente. Siamo felici e orgogliosi e contemporaneamente stupiti per l’accoglienza che la nostra proposta ha ricevuto. Ecco gli articoli pubblicati dal Messaggero Veneto al riguardo:

Al più presto pubblicheremo anche alcune fotografie dell’incontro.

Continua a leggere